Museo Civico di Bolzano

Il museo civico di Bolzano è il più importante della provincia ed è situato a pochi passi dal Museo Archeologico dell’Alto Adige.

L’associazione museale fu fondata dalla borghesia di Bolzano nel 1882 e la sua costruzione iniziò poco dopo quella della residenza medievale di Hurlach. La struttura fu realizzata in stile Überetscher, un edificio tardogotico con elementi del Rinascimento italiano. Il museo civico fu finalmente aperto nel 1905 e offriva una delle più ricche collezioni d’arte e di storia culturale dell’Alto Adige, con un’offerta che spazia dalle Madonne romaniche ai salotti gotici.

Il museo è stato temporaneamente chiuso nel 2003, quando l’edificio doveva essere adattato e la collezione ampliata e le stanze del deposito non erano idonee per la conservazione di alcune opere d’arte. Dopo circa 8 anni di inattività, nel 2011 il museo civico di Bolzano ha riaperto le sue porte in forma limitata, inizialmente con circa 200 opere dall’VIII al XX secolo, che erano ospitate in sei sale e nella torre.

La storia

Nel 1905 il museo civico di Bolzano fu costruito sul sito della residenza tardo medievale di Hurlach su progetto di Alois Delug.

L’iniziativa venne dall’Associazione dei musei di Bolzano, fondata nel 1882. Quest’ultima aveva fornito le collezioni, che sono ancora oggi una parte importante del museo. Oggi la struttura è gestita dal comune di Bolzano, che forma un consiglio di fondazione insieme all’associazione museale.

La biblioteca

Il museo civico di Bolzano è anche noto per la sua biblioteca, che comprende oltre 30.000 volumi di libri storici, archeologici e artistici, nonché circa 800 riviste specializzate. Grazie alle nuove tecnologie, questi testi sono ora elencati nel catalogo online della biblioteca comunale e possono essere visualizzate liberamente.

La torre

Il cuore del Museo civico di Bolzano è la sua torre, la quale offre una vista panoramica unica, che consente di cogliere direttamente la ricca storia della città altoatesina. La stessa torre è entrata a far parte della storia: nel 1934, il regime fascista demolì la struttura della torre per motivi politici e tra il 1992 e il 1993 fu ricostruita.

Come raggiungere il museo

Il museo civico può essere raggiunto facilmente, in quanto si trova nella Sparkassenstraße, all’angolo di Museumstraße, ovvero all’inizio della zona pedonale della città di Bolzano. Dall’altro lato della Talferbrücke, a Siegesplatz, c’è un comodo parcheggio (a pagamento). Chi invece non ha l’auto, può utilizzare anche i mezzi pubblici; infatti, la maggior parte delle linee di autobus urbani ferma a pochi metri dal museo civico.

Le collezioni

Le collezioni del museo civico comprendono circa 15.000 oggetti. Ci sono attualmente 200 opere in mostra, tra cui tele, affreschi, sculture, altari, dipinti ad olio, oggetti in oro, antiche stufe, piastrelle decorate, statue in legno, costumi tradizionali altoatesini e tanto altro. Il resto delle collezioni sono state catalogate e sono disponibili nei depositi in qualsiasi momento.

L’inventario della biblioteca del museo comprende 30.000 volumi e circa 800 riviste ed è liberamente accessibile. Le collezioni vengono periodicamente aggiornate ed arricchite, in modo tale da offrire sempre il massimo ai visitatori.
Le mostre e le iniziative educative completano l’offerta museale.

Bolzano

info@lovebolzano.com

Torna su