reihnhold messner mountain museum

Messner Mountain Museum

Il Messner Mountain Museum conosciuto anche con l’acronimo MMM è il nome associato ad un audace progetto dell’alpinista Reinhold Messner nato a Bressanone il 17 settembre 1944.

Messner ha ideato infatti un grande circuito museale che consta di sei diverse sedi culturali nelle meravigliose Alpi.

Quali sono le sedi del Messner Mountain Museum?

1) Castel Firmiano

La sede principale del Messner Mountain Museum si trova all’interno del Castel Firmiano che sovrasta con la sua fierezza la città di Bolzano.

Il museo offre un percorso molto particolare che si insinua tra le mura, le torri, le sale interne e le aree esterne del castello.

Il tema principale dell’esposizione è la montagna e come questo elemento naturale così immenso e sublime sia capace di creare un rapporto così stretto ed intimo con l’uomo in carne ed ossa, come se fosse anch’essa una persona.

Durante il percorso è possibile visionare immagini uniche delle vette più maestose e conosciute esistenti ed è possibile immergersi nella storia dell’alpinismo dalle origini fino ad oggi.

2) Ortles

Un’altra delle sedi del Messner Mountain Museum è Ortles situato a Solda che è una frazione del comune italiano di Stelvio, in Val Venosta, in provincia di Bolzano.
La frazione si trova a circa 1900 metri di altitudine ed è una location molto accattivante perché risulta circondata da cime di ghiacciai naturali.

Il tema principale di questo museo è appunto il ghiaccio ed in particolare lo sport dell’arrampicata e della scalata dei ghiacciai, dello sci alpino e delle spedizioni effettuate nel corso della storia ai poli.

L’ingresso del museo è molto suggestivo perché è costituito da una scalinata che sembra condurre alle profondità del sottosuolo come se fosse una grotta di cemento armato.

La grotta è illuminata dalla luce naturale che filtra dall’alto tramite uno squarcio sulla sommità del soffitto e che fa somigliare il tutto ad un crepaccio di un ghiacciaio.

3) Dolomites

Questa sede del Messner Mountain Museum è situata sul Monte Rite ad una altura di circa 2200 metri.

Proprio in corrispondenza di questa altura si trova la fortezza militare Monte Rite costruita all’inizio del 900 con lo scopo di difendere le truppe italiane dalle truppe dell’imperatore austriaco Francesco Giuseppe.

Il museo ha sede nella fortezza e ha come tema principale l’elemento naturale della roccia.

All’interno del museo c’è una collezione di quadri che rappresenta le vette dolomitiche più suggestive e ogni sala è dotata di finestre panoramiche per permettere l’osservazione del panorama circostante in prima persona.

4) Juval

Un’altra sede del Messner Mountain Museum è la Juval situata all’interno dell’omonimo Castel Juval in Val Venosta.

Il castello appartiene direttamente a Messner che lo ha acquistato all’inizio degli anni 80 per restaurarlo e collocarci alcune delle opere della sua collezione privata.

Dopo qualche anno però ha pensato che fosse un valore aggiunto poter mostrare e far conoscere queste opere al pubblico ed è nato il Museo Juval.

Il tema principale del Castel Juval è il mito della montagna e racchiude tutte quelle leggende e quei miti che i popoli si sono tramandati di generazione in generazione.

Si pensi solo al Monte Olimpo, al Sinai, al monte Fuji in Giappone: sono solo alcuni nomi di montagne rese celebri dalle leggende che le rappresentano.

5) Ripa

Un’altra sede del Messner Mountain Museum è il Museo Ripa situato nel castello di Brunico in provincia di Bolzano.

Già il nome di questo museo è molto interessante perché è fornato da due parole tibetane: ri e pa.

Ri è il nome tibetano della montagna e Pa è il nome tibetano che identifica l‘uomo.

Il tema principale di questo museo è infatti incentrato sui popoli della montagna di tutte le parti del mondo.

Grande attenzione è posta al rapporto tra popoli diversi e dal difficile collegamento tra la montagna, l’urbanizzazione ed il turismo con tutte le problematiche annesse che ne derivano.

6) Corones

L’ultima sede del Messner Mountain Museum è il Museo Corones situato sulla cima del Plan de Corones ad una altura di circa 2300 metri e raggiungibile con la funivia Riscone.

Il tema principale di questo museo è la storia dell’alpinismo e dell’arrampicata.

La superficie del museo è assai ampia perché raggiunge i 1000 metri quadrati per una disposizione su vari piani ed un’esposizione sia fissa che temporanea ed in continua evoluzione.

All’interno del museo si trovano anche un aditorium ed una libreria.

Bolzano

info@lovebolzano.com

Torna su