Castel Roncolo a Bolzano

Castel Roncolo è un castello secolare edificato in epoca medioevale che, come ogni castello, merita di essere visitato per la bellezza dei suoi interni, l’intrigante location in cui è situato e i meravigliosi ed innumerevoli affreschi che nel corso dei secoli hanno ritratto storie di vita cortile, tra cui l’amore sofferto tra Tristano ed Isotta. La presenza di tutti questi affreschi ha finito per conferire al castello l’appellativo di Maniero illustrato.

Castel Roncolo Bolzano

Il Castello di Roncolo è situato nelle vicinanze di Bolzano, in Trentino Alto Adige, conosciuto in terra madre con il nome tedesco di Shloss Runkelstein. La costruzione si erge su una roccia, da cui ha origine l’appellativo Castel Roncolo.

Compreso tra il torrente di Talvera e Val Sorrentino, il castello si trova alle estremità della terra di Renon.

La posizione è una delle sue peculiarità, in quanto gli conferisce un’immagine austera e dal grande fascino, quasi in bilico. La struttura è possente, non a caso infatti si è preservata nel tempo senza subire radicali trasformazioni.

Le origini

Storicamente parlando, le origini del Castel Roncolo risalgono ai primi anni del 1200, per la precisione al 1237. Il castello venne fondato su volontà dei fratelli Vanga.

Nel corso degli anni il Castel Roncolo ha subito lo sconto di diverse avversità dovute agli accadimenti storici e naturali di cui è stato colpito.

Prima fra tutte la presa di potere da parte di Mainardo II, a cui seguirono diversi proprietari e possessori del Castello fino al 1893 quando divenne proprietà del comune di Bolzano che tutt’oggi ne è ancora il legittimo proprietario.

Purtroppo è rimasto ben poco dell’arredamento originario del castello che, dopo una breve modernizzazione, è stato aperto al pubblico a partire dagli anni 2000, divenendo set cinematografico, museo e allestimento per eventi.

La struttura, tuttavia, presenta ad oggi dei limiti, in quanto per le caratteristiche intrinseche è risultato impossibile creare un accesso per i disabili in carrozzina, i quali non hanno libero accesso all’area.

Castel Roncolo: gli affreschi

Gli affreschi rivestono il Castel Roncolo come la trama di un film di vita quotidiana, dagli anni dal Medioevo fino ad epoche più recenti, da Tristano e Isotta a Re Artù, dal leggendario al reale.

L’arte di questi affreschi viene identificata come pittura profana medioevale, in quanto la realtà viene rappresentata in contrasto con gli stereotipi di un’epoca di non accettazione, come la magia o l’amore ribelle e nascosto di due amanti quali Tristano e Isotta.

La bellezza delle pitture al suo interno, hanno portato Castel Roncolo ad essere tra le location più fotografate e visitate da turisti italiani e stranieri di tutto il mondo.

Come arrivare a Castel Roncolo

E’ possibile raggiungere Castel Roncolo attraverso mezzi privati fino al parcheggio sottostante. In alternativa, è possibile giungere al castello con gli autobus n° 12 nei giorni feriali e 14 nei festivi.

Un’utleriore opzione consiste nel raggiungere il castello attraverso le passeggiate del Lungotalvera.,

Organizza la tua Visita

Ti piacerebbe visitare il Centro di Bolzano e Castel Roncolo con una guida turistica? Di seguito le proposte per farlo:

DOVE SIAMO

LoveBolzano.com
Via delle Fucine
39100 Bolzano

CONTATTI

Tel: +39 320 75 40 404
Email: info@lovebolzano.com

Torna su