Castel Novale a Bolzano

Castel Novale, detta anche Schloss Ried in lingua tedesca, è una splendida costruzione situata a Bolzano, precisamente nella parte nord, all’ingresso della Val Sarentino. Ad est del castello si trova la Valle dell’Isarco e ad ovest il torrente Talvera, che in antichità circondava le mura. 

Storia e curiosità

Castel Novale si trova in una conca che in passato fungeva da protezione, infatti al suo interno scorrevano le acque del Talvera che proteggevano le mura da attacchi esterni. Non a caso, infatti, questo castello non è mai stato espugnato. Il complesso nacque nel 1200 per poi essere ampliato nel XIII secolo con abitazioni, un serraglio ed una cappella.

Di proprietà dei Vanga, difatti fu il rifugio di Alberto Vanga in seguito alla perdita di tutti gli altri possedimenti terrieri ed immobiliari della zona, venne poi venduto nel 1307 a Ludovico di Brandeburgo, promesso sposo di Margherita Maultasch. Nel 1363 la proprietà divenne degli Asburgo, che apportarono molte migliorie ed in seguito concessero il rifugio a Pietro V lo Zoppo, ultimo comandante militare della Valacchia, che era sfuggito ai turchi e qui rimase fino a quando morì.

Il luogo di costruzione del castello è molto strategico: infatti venne scelto proprio per la particolarità di questa valle, che presenta una piccola conca che offriva la possibilità di creare un qualcosa di ben protetto: ricordiamo che è uno dei pochissimi castelli mai espugnati, e sono ben poche le fortificazioni in Europa che possono vantare questo primato.

Paesaggio circostante

Castel Novale è perfettamente conservato nonostante sia molto antico. Purtroppo la costruzione non è visitabile poiché si tratta di una proprietà privata ed abitata. Nonostante ciò, è possibile ammirarne l’esterno sia tramite la strada interna all’imbocco della Val Sarentino che da quella principale che conduce a Vipiteno.

Castel Novale è certamente uno dei castelli medioevali più belli di Bolzano e gode di uno splendido panorama costituito da monti, natura, vigneti a perdita d’occhio e l’allegro torrente che scorre a circa 20 metri. Il castello presenta pochi elementi che caratterizzano solitamente questo tipo di strutture, tuttavia conserva una bellissima torre con bordi dentati che presenta ad oggi dei pannelli ad energia solare nella parte più alta, e tutt’intorno possiamo scorgere un caratteristico muro di cinta che circonda il castello per circa la metà del perimetro.

Architettura

La struttura si presenta asimmetrica e discontinua, ed è un piacere per gli occhi ammirare come con il passare del tempo ancora sono perfettamente distinguibili i mattoni che compongono la costruzione, perfettamente conservati ed integri. Il castello si sviluppa più in altezza che il larghezza ed è affiancato da una costruzione più piccola.

Percorrendo la strada sottostante è facile individuare la torre che svetta al centro del castello, caratterizzata da linee rette che si intersecano con dinamiche linee curve: questa caratteristica dona certamente una sorta di dinamismo al castello, piuttosto che di pesantezza, come si potrebbe pensare dalla sua solidità. Il castello è stato infatti realizzato con materiali che hanno superato brillantemente il passare del tempo, conservando un bellissimo elemento del nostro patrimonio.

Inoltre, Castel Novale presenta molte finestre che ricoprono l’intero diametro e sono posizionate a diverse altezze. Allo stesso modo, su diversi livelli ci sono tetti e coperture di un bellissimo color ruggine che bene si sposa con il resto dell’esterno. Tutti questi elementi architettonici contribuiscono a rendere il castello meno pesante, conferendogli anzi un aspetto quasi favolistico, immerso in un piccolo angolo di paradiso dove passare le vacanze.

DOVE SIAMO

LoveBolzano.com
Via delle Fucine
39100 Bolzano

CONTATTI

Tel: +39 320 75 40 404
Email: info@lovebolzano.com

Torna su